Omega-3 e animali da compagnia

Uso terapeutico dell’olio di pesce negli animali da compagnia

 

Uso terapeutico dell’olio di pesce
Negli animali da compagnia

Gli omega-3, in particolare EPA e DHA, hanno un impatto sulla salute umana e degli animali da compagnia.
L’EPA e DHA sono attualmente ritenute essenziali per il mantenimento di numerose funzioni di organi e tessuti: tali funzioni includono la salute della pelle, dei reni, del tratto gastrointestinale, dei tessuti neurali, del sistema cardiovascolare e delle ossa. Inoltre si sono scoperti benefici nel miglioramento della funzione cognitiva, della funzione immunitaria e la prevenzione alterazioni del metabolismo dei nutrienti che possono portare al diabete mellito ed a diversi tipi di cancro.
Nella pratica veterinaria degli animali da compagnia l’uso di omega-3 in passato era di interesse soprattutto per gli animali con disturbi infiammatori alla pelle.
Oggigiorno numerosi progressi sono stati fatti nella medicina veterinaria degli animali da compagnia.
In questo articolo verranno di seguito descritti gli utilizzi terapeutici dell’olio di pesce nei seguenti disturbi clinici dei cani: disturbi infiammatori della pelle, disturbi cardiovascolari, disturbi renali, osteoartrite e disturbi delle articolazioni. Inoltre verranno evidenziate le influenze sulla funzione cognitiva e sul cancro.

Disturbi infiammatori della pelle
le caratteristiche del pelo sono migliorati nei cani soprattutto nel prurito e alopecia.

Disturbi cardiovascolari
E’ stato riscontrato che i cani con insufficienza cardiaca hanno in generale basse concentrazioni plasmatiche di EPA. In molti studi svolti si è scoperto che gli omega-3 diminuiscono la produzione di citochine infiammatorie, dei fattori di necrosi tumorale che spesso aumentano nelle insufficienze cardiache croniche.

Disturbi mentali
Diversi studi dimostrano che nei cani con insufficienza renale cronica la somministrazione di omega-3 è nefroprotettiva. Si riducono infatti la proteinuria, l’ipertensione glomerulare, e diminuiscono la produzione di eicosanoidi proinfiammatori.

Osteoartrite e disturbi articolari
Le vie infiammatorie giocano un ruolo critico nello sviluppo dell’artrite. Una possibilità per fornire sollievo ai cani affetti da osteoartrosi è fornendo per via alimentare omega-3.

Funzione cognitiva, salute neurologica e aggressione
Cani con problemi di comportamento legate all’avanzare dell’età e
Aventi almeno 2 caratteristiche comportamentali di declino cognitivo correlato all’età. E’ stata assegnata una dieta arricchita con omega-3 attenuano gli episodi di crisi convulsive nei cani, dimostrando un effetto sinergico con i farmaci antiepilettici. Infine, il comportamento aggressivo è un problema, suggeriscono che le basse concentrazioni plasmatiche di omega-3 possono avere un impatto negativo sul comportamento dei cani, che può sfociare in un maggiore comportamento aggressivo.

Cancro
Il ruolo benefico degli omega-3 nel cancro del colon, della mammella, della prostata, nei linfomi e osteosarcomi.
Nei cani alimentati con la dieta di olio di pesce, è associato a maggiori tempi di sopravvivenza dei cani stessi.

Fagron Omega-3 forte 60 perle 

- Om
ega Pet 60 perle 

- Omega Pet pasta appetibile